La pre-visualizzazione digitale

Vota questo articolo
(0 Voti)

La tecnologia digitale è sempre più presentenella nostra vita e nell'attività dello studio odontoiatrico. L'attività professionale si è arricchita di strumenti che offrono una sicura ripetibilità con un alto livello di precisione: l'impronta digitale, le radiografie 3D, i "manufatti" ora fresati dalle macchine o realizzati tramite fusione laser. Oggi prossimo aggiungere che lo strumento digitale facilità anche la comunicazione tra professionista e paziente così come quella tra clinico ed odontdotecnico.

Nel novembre del 2013 avevamo pubblicato l'informazione relativa al DSS (Digital Smile System) dopo aver partecipato ad un incontro di presentazione a dei medici. Per massima correttezza vogliamo ora informarVi di un'altro strumento di previsualizzazione presente sul mercato il DSD (Dental Smile Design) messo a punto dal Dr Christian Coachman. In questo caso non si tratta di un software vero e proprio ma di una serie di istruzioni che permettono di previsualizzare l'estetica del sorriso di un paziente modificando delle immagini con programmi di grafica che sempre più frequentemente vengono raccolti in applicazioni.

Si sente molto spesso parlare di questa metodica, non c'è congresso in cui manchi un riferimento. Indubbiamente è un modo splendido per comprendere cosa sia possibile fare e quanto questo possa coincidere con le aspettative del paziente.

Leggiamo la descrizione che ne fa il Dr Filippo Cardarelli:

"Il Dsd è una tecnica che nasce sul computer per progettare il caso clinico e permette di lavorare con foto e video dei pazienti.
La moderna tecnologia digitale, unita all'esperienza ed alla sensibilità estetica dell'odontoiatra, è fondamentale ai fini del
successo del digital smile design, offrendo così maggiore predicibilità al paziente sia sui risultati estetici finali, sia sull'iter
terapeutico.
Il DSD rappresenta quindi uno strumento per migliorare la comunicazione con il paziente, considerando il fatto che, proprio
attraverso l'uso di immagini elaborate, sarà possibile vedere sul monitor digitale le fotografie before/after, indice di predicibilità ed
elemento di confronto esplicito con il paziente stesso.
L'utilizzo del DSD può essere fatto in odontoiatria estetica adesiva, in protesi, ortodonzia, parodontologia."

Per poter comprendere meglio la metodica d'uso nonchè poter entrare nel merito dell'utilità del sistema, abbiamo invitato il Dr Filippo Cardarelli ad intreattenerci in un webinar che si svolgerà il giorno 27 maggio C.A. alle ore 20.30. Sarà un momento importante per comprendere come fare un primo passo verso una comunicazione odontoiatra-paziente-odontotecnico precisa e facilmente comprensibile.

   

Ultima modifica il Mercoledì, 25 Novembre 2015 15:00 Letto 1368 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
Umberto Campaner

Da più di trent’anni nel settore dentale, ha maturato esperienze in qualità di agente di vendita, di Product Manager, di Product Specialist e di Responsabile Scientifico presso importanti strutture nazionali e multinazionali. Si è sempre occupato personalmente di formazione e dell’organizzazione di corsi coinvolgendo Opinion Leader nazionali ed internazionali.